• INTEGRAZIONE GRADUATORIE DI ISTITUTO PERSONALE DOCENTE: D.D.G. 784 DEL 11/05/2018
    14 maggio 2018

    Con DDG 784 del 11/05/2018 viene disciplinata l’integrazione delle graduatorie di istituto del personale docente, in attuazione del DM 326 del 03/06/2015 e del DM 335 DEL 23/04/2018.

    In sintesi:

    • inserimento in II fascia delle graduatorie di istituto dei docenti che hanno conseguito l’abilitazione oltre il termine di aggiornamento triennale delle graduatorie ed entro il 1 febbraio 2018, i quali saranno collocati in un elenco aggiuntivo alle graduatorie di II fascia; a tal fine dovranno compilare il modello A3 ed inviarlo a mezzo PEC, raccomandata A/R o consegna a mano con rilascio di ricevuta ad un’istituzione scolastica della provincia scelta entro il 04/06/2018; gli aspiranti già inseriti in graduatoria invieranno il suddetto modello alla scuola in cui avevano presentato domanda di inserimento all’inizio dell’attuale triennio di validità delle graduatorie
    • inserimento negli elenchi aggiuntivi di sostegno dei docenti che hanno conseguito il titolo di specializzazione oltre il termine di aggiornamento triennale delle graduatorie ed entro il 1 febbraio 2018, i quali saranno collocati in coda agli elenchi di sostegno della fascia di appartenenza; la domanda da presentare compilando il modello A5 dovrà essere compilata esclusivamente in modalità telematica attraverso il portale POLIS (Istanze On Line) entro le ore 14 del 4 giugno. NON DEVONO COMPILARE IL MODELLO A5:
      • i docenti di I fascia che abbiano presentato domanda di inserimento negli elenchi aggiuntivi della GAE (saranno trasposti automaticamente in graduatoria);
      • i docenti che chiedono anche l’inserimento negli elenchi aggiuntivi di II fascia col modello A3 poiché potranno dichiarare il titolo di specializzazione compilando la sezione predisposta all’interno del medesimo modello A3.

    Il Decreto regola altresì:

    • il riconoscimento della precedenza nell’attribuzione delle supplenze di III fascia di istituto per coloro che sono inseriti e che conseguono il titolo di abilitazione nelle more dell’inserimento nelle finestre semestrali di appartenenza; a tal fine questi ultimi dovranno compilare l’apposito modello A4  sul portale POLIS (Istanze On Line)  disponibile per tutto il triennio di validità delle graduatorie;
    • solo per le graduatorie di II fascia di Scuola dell’Infanzia e Primaria, la possibilità di integrare con il servizio svolto presso le sezioni primavera  il punteggio già attribuito in virtù della domanda di inserimento/aggiornamento nelle graduatorie effettuata nel giugno scorso; i docenti interessati dovranno compilare il modello A1/S ed inviarlo alla scuola già destinataria della domanda di inserimento in graduatoria  a mezzo PEC, raccomandata A/R o consegna a mano con rilascio di ricevuta  entro il 04/06/2018.

    Scelta delle sedi:

    Dal 7 al 27 giugno 2018 (ore 14) tramite il Modello B presente sul portale POLIS (Istanze On Line), i docenti già in graduatoria di I,II,III fascia per altri insegnamenti, che hanno conseguito il titolo di abilitazione entro il 1 febbraio 2018, possono sostituire, all’interno della stessa provincia, una o più istituzioni scolastiche già espresse precedentemente solo per i nuovi insegnamenti per cui si richiede l’inserimento.


     

  • ISCRIZIONE PERCORSI ISTRUZIONE ADULTI A.S. 2018/19
    11 maggio 2018

    Il Miur ha emanato la nota prot. 7647 del 3.5.2018 riguardante le iscrizioni ai percorsi di istruzione per gli adulti  a.s. 2018/19.

    Presentazione domanda di iscrizione

    • Per i percorsi di istruzione di primo livello e i percorsi di alfabetizzazione e di apprendimento della lingua italiana le domande dovranno essere presentate direttamente alle sedi dell’unità amministrativa dei CPIA anche tramite “sedi associate”.
    • Per i percorsi di istruzione di secondo livello le domande dovranno essere presentate presso le sedi dell’unità didattica dei CPIA (punti di erogazione di secondo livello), vale a dire alle Istituzioni Scolastiche presso le quali sono incardinati i percorsi di secondo livello le quali provvederanno a trasmetterle tempestivamente, in copia, alla sede centrale del CPIA con il quale le Istituzioni Scolastiche hanno stipulato l’accordo di rete.

     

    Termini di scadenza per le iscrizioni

    • Di norma entro il 31 maggio 2018 e comunque non oltre il 15 ottobre 2018. Sarà comunque possibile accogliere, nei limiti dell’organico assegnato, richieste di iscrizione pervenute oltre i succitati termini. Spetterà al Collegio definire i criteri generali e le fattispecie legittimanti la deroga.

     

  • DIPLOMATI MAGISTRALI: CONFRONTO CON LE FORZE POLITICHE
    10 maggio 2018

    Riportiamo qui di seguito il comunicato unitario diramato da Flc CGIL, CISL Scuola, UIL Scuola, GILDA Unams,  dopo l’incontro di mercoledì 9 maggio con gli esponenti politici Lega e PD.

    Oggi, 9 maggio, i segretari generali di Flc CGIL, CISL Scuola, UIL Scuola e GILDA Unams hanno incontrato il sen. Mario Pittoni (Lega) e i sen. Simona Malpezzi e Andrea Marcucci (Partito Democratico) a seguito della richiesta inviata a tutte le forze parlamentari per definire una soluzione concreta alla questione dei diplomati magistrali.
    I Sindacati hanno indicato come indispensabile un provvedimento normativo, da adottare con la massima urgenza, a beneficio di tutti coloro che stanno oggi prestando servizio nella scuola primaria o dell’infanzia in quanto assunti negli anni scorsi a seguito di provvedimenti cautelari, tenendo altresì conto dei diritti di eventuali controinteressati nell’applicazione dei suddetti provvedimenti. Si tratta di moltissimi insegnanti che, per effetto di un altalenante andamento della giustizia amministrativa, rischiano di perdere il lavoro con preoccupanti conseguenze per alunne e alunni e per l’ordinata ripresa del nuovo anno scolastico.
    Le Organizzazioni sindacali hanno chiesto che nel provvedimento legislativo d’urgenza si preveda una procedura riservata che valorizzi il servizio prestato e metta la scuola nelle condizioni di affrontare un regolare avvio delle attività il prossimo 1° settembre.
    Flc CGIL, CISL Scuola, UIL Scuola e GILDA Unams confermano la volontà di incontrare anche le altre forze politiche già destinatarie dell’invito, confidando in una loro disponibilità
    .

    Roma, 9 maggio 2018

    Francesco Sinopoli   Flc CGIL
    Maddalena Gissi   CISL Scuola
    Giuseppe Turi   UIL Scuola
    Rino Di Meglio   GILDA Unams


     

  • ASSEGNAZIONI PROVVISORIE E UTILIZZI: PROBABILE PROROGA CCNI 2017/18
    10 maggio 2018

    Si è svolto il 9 maggio al MIUR il secondo incontro per definire il CCNI sulle operazioni di mobilità annuale: utilizzazioni e assegnazioni provvisorie. Si è convenuto di confermare il testo del precedente CCNI anche per il 2018/19, salvo alcune modifiche su parti oggetto di controversie e su cui era stata chiesta nel luglio scorso una procedura di interpretazione autentica, purtroppo senza esito. Queste le proposte avanzate dalle OO.SS. :  eliminare l’obbligo di convivenza con il genitore in caso di ricongiungimento

    ·       ricomprendere i parenti o affini conviventi tra le persone alle quali può essere chiesto il ricongiungimento

    ·       consentire la richiesta di assegnazione provvisoria nell’ambito della nuova provincia acquisita per trasferimento, al fine di ottenere una scuola del comune di ricongiungimento (l’anno scorso questa possibilità era consentita esclusivamente per coloro che avevano ottenuto il trasferimento beneficiando delle precedenze)

    ·       chiarire che è sufficiente l’indicazione tra le preferenze esprimibili di una scuola del comune prima di richiedere scuole di comuni diversi (precisazione contenuta in una FAQ inviata dal MIUR direttamente agli Uffici Periferici nel mese di agosto dello scorso anno, ma di cui solo alcuni di questi hanno tenuto conto)

    ·       consentire la possibilità di richiedere l’assegnazione provvisoria interprovinciale ai docenti privi di titolo di specializzazione sul sostegno, limitando comunque le operazioni ai soli posti in deroga concessi entro una determinata data

    Nel CCNI si dovrà anche prevedere l’accantonamento, oltre che dei posti per le nomine in ruolo, anche di quelli vacanti e disponibili per gli eventuali vincitori del nuovo concorso FIT che risultino in posizione utile per le nomine a tempo determinato sui posti fino al 31 agosto. Su tutte queste proposte l’Amministrazione si è riservata un momento di ulteriore riflessione in attesa del prossimo incontro, già fissato per il prossimo 22 maggio.


     

  • NUOVO REGOLAMENTO EUROPEO SULLA PRIVACY: INCONTRO AL MIUR
    7 maggio 2018

    E’ annunciato per la prossima settimana l’incontro che Cisl Scuola, Flc Cgil e Uil Scuola, dopo un’interlocuzione informale con gli Uffici competenti, hanno chiesto il 26 aprile scorso all’Amministrazione. Lo scopo è quello di chiarire le modalità di applicazione del Regolamento europeo sulla protezione dei dati personali che entrerà in vigore il 25 maggio. Il Regolamento richiede una serie di adempimenti onerosi, tra i quali la nomina di un Responsabile per la protezione dei dati, nuova figura professionale da individuare all’interno di esperti dotati di conoscenze specialistiche complesse e capacità ad assolvere i propri compiti nonché caratterizzati da elevati standard deontologici. La Cisl Scuola ritiene che non si possa richiedere alle oltre 8.000 istituzioni scolastiche di individuare un proprio RPD e di affrontare il relativo onere economico, con una enorme parcellizzazione sul territorio e conseguente dispersione di risorse. Sembrano invece percorribili soluzioni analoghe a quelle adottate per l’individuazione del Responsabile per la prevenzione della corruzione e della trasparenza a livello di USR.

  • ASSEMBLEA NAZIONALE CISL SCUOLA RIMINI 2-4 MAGGIO: IL DOCUMENTO FINALE
    5 maggio 2018

    L’Assemblea Nazionale Cisl Scuola svoltasi a Rimini dal 2 al 4 maggio, rilancia un approfondito dibattito sui temi dell’istruzione e della formazione. Il documento finale si chiude con la richiesta di promuovere una Conferenza Nazionale sulla Scuola. All’intenso confronto che ha impegnato per tre giorni il gruppo Dirigente dell’organizzazione, prima delle conclusioni di Maddalena Gissi, è intervenuto il Segretario Confederale Ignazio Ganga, responsabile del settore lavoro pubblico, sottolineando l’importanza del rinnovo dei contratti quale fondamentale fattore di sostegno all’innovazione di una Pubblica Amministrazione al servizio dei cittadini. Il documento conclusivo ribadisce il giudizio positivo sulla firma del nuovo contratto, traguardando già il successivo imminente rinnovo, impegna l’organizzazione a sostenere, anche con percorsi di formazione, l’impegno dei neo-eletti nelle RSU, denuncia la situazione di isolamento che la scuola sta vivendo, evidenziata anche dai ricorrenti episodi di aggressione al personale scolastico, segnalando di ricostituire un patto di alleanza tra scuola, famiglie e società.

  • APPLICAZIONE CCNL COMPARTO ISTRUZIONE E RICERCA PER IL PERIODO 2016-18
    3 maggio 2018

    Come da avviso pubblicato su NOIPA in data 2 maggio u.s., dal mese di giugno lo stipendio tabellare lordo sarà adeguato al nuovo Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro del comparto Istruzione e Ricerca . Nel mese di maggio 2018 saranno corrisposti gli arretrati previsti per il periodo gennaio 2016 – maggio 2018.

     

  • Organici del personale docente per l’a.s.2018/19
    4 aprile 2018

    Pubblichiamo la circolare annuale con la quale il MIUR definisce gli organici del personale docente per l’a.s.2018/19

  • Concorso FIT – Informativa al MIUR
    30 marzo 2018

    Il Miur ha informato le OO.SS. del numero delle domande di partecipazione al concorso per ciascuna classe di concorso. Non è ancora disponibile il prospetto per Regione
    Gli Uffici del Miur stanno provvedendo ad aggregare su base interregionale le domande per le quali il numero risulta esiguo. Le aggregazioni andranno pubblicate sulla gazzetta ufficiale del 13/04/2018. Le OO.SS. hanno richiesto appositi incontro al fine di disciplinare alcuni aspetti applicativi del percorso FIT riguardanti tra l’altro le modalità di il depennamento da tutte le graduatorie previsto a seguito dell’accesso al terzo anno, alla possibilità di rinuncia, nonché al trattamento giuridico del personale di ruolo destinatario del percorso FIT per la medesima o per altra classe di concorso.

  • Organici 2018/19 – Conclusa l’informativa al Miur
    30 marzo 2018

    Si è conclusa al Miur l’informativa, iniziata martedì scorso, relativa agli organici 2018/19 (personale docente). Per l’infanzia sono previsti 800 posti di potenziamento distribuiti tra le Regioni che gli uffici regionali dovranno assegnare detraendoli dal potenziamento della secondaria di II grado e dal potenziamento della primaria e solo in ultima battuta dal potenziamento delle medie, in quanto tale ordine di scuola risulta quello più penalizzato dalla distribuzione operata dalla legge 107/2015. Gli 800 posti per l’infanzia sono stati distribuiti proporzionalmente al numero degli alunni frequentanti le scuole dell’infanzia statali.
    Per quanto riguarda le classi prime dell’istruzione professionale, interessati da nuovi quadri orario nei quali le discipline sono aggregate per assi culturali di area generale e di area di indirizzo, è stato predisposto un programma informatico che permetterà alle scuole di caricare i contributi orari delle diverse classi di concorso, salvo controllo da parte degli uffici per evitare situazioni di esubero. In applicazione della riforma , gli istituti professionali potranno contare su un incremento di organico pari a 1.161 posti destinati all’aumento delle ore di laboratorio e quindi ai posti di ITP.

  • Espero, si vota dal 26 aprile per l’Assemblea dei Delegati. Lista unitaria CGIL, CISL, UIL
    24 marzo 2018

    Lista unitaria per i sindacati confederali della scuola che si presentano insieme nelle elezioni del 26, 27 e 28 aprile per eleggere l’assemblea dei delegati del Fondo Espero, il fondo di previdenza complementare della scuola.
    Una scelta dettata dalla volontà di garantire il massimo della sicurezza, della trasparenza e della buona gestione – spiegano Francesco Sinopoli, Maddalena Gissi, Pino Turi – di un fondo di previdenza complementare che ha fatto registrare, negli ultimi quindici anni, performances molto buone, malgrado i periodi di crisi economica e l’instabilità dei mercati”.  Leggi tutto

Condividi
Close Menu