CONVERSIONE IN LEGGE DECRETO SOSTEGNI BIS

CONVERSIONE IN LEGGE DECRETO SOSTEGNI BIS

A seguito dell’esame in aula alla Camera avvenuto nella giornata di ieri, forniamo  alcune anticipazione riguardo la legge di conversione del Decreto Legge 73/2021 cosiddetto decreto ” Sostegni Bis”.

Ricordiamo che siamo ancora in attesa del voto finale alla Camera che licenzierà il testo, nel frattempo l’esame in V Commissione Bilancio ha portato all’approvazione di alcuni emendamenti riguardanti gli art. 58 e 59 di interesse per la scuola.

Organico  Covid
Con le risorse non spese per l’organico Covid nel corso dell’anno scolastico 2020/2021, gli USR potranno assegnare risorse aggiuntive di personale ATA con contratto di supplenza fino al 30 dicembre 2021.
Potranno inoltre assegnare supplenze a personale docente finalizzate al recupero degli apprendimenti. Anche in questo caso la supplenza termina il 30 dicembre

Assunzioni da I fascia GPS
Per le assunzioni da GPS di I fascia sui posti di sostegno non è più previsto il requisito delle tre annualità di servizio. Necessario invece  il requisito delle tre annualità su posto comune per le assunzioni su posto comune.

Nuovo concorso straordinario
Sui posti che residuano dopo le assunzioni in ruolo 2021/2022, comprese le nomine a tempo determinato da GPS di I fascia, il ministero bandisce un concorso riservato al personale che non sia già stato destinatario di una nomina 2021/2022 e che sia in possesso alla data di presentazione della domanda di tre annualità di servizio negli ultimi 5 anni. E’ possibile presentare domanda in una sola regione e per una sola classe di concorso per la quale si deve possedere una annualità di servizio specifico. La graduatoria di merito è compilata tenendo conto dei titoli posseduti e della votazione conseguita in una prova disciplinare che deve essere svolta entro il 31 dicembre 2021. I vincitori collocati in posizione utile sono ammessi ad un percorso di formazione, con oneri a proprio carico, che termina con una prova finale. Il superamento del percorso comporta l’assunzione in ruolo a decorrere dal 2022/2023. A tal fine altrettanti posti non saranno disponibili per la mobilità 2022/2023.

Riserva posti nei concorso ordinari
Nei concorsi ordinari già banditi è introdotta la riserva del 30% di posti per l’ assunzione degli aspiranti che abbiano maturato al momento della presentazione della domanda tre annualità di servizio negli ultimi dieci.

Divieto di partecipazione al successivo concorso ordinario
Viene abrogato il comma 13 dell’articolo 59 che vietava a coloro che non superavano un concorso ordinario di poter partecipare a quello successivo.

Condividi
Close Menu